ALLATTAMENTO MATERNO IN ITALIA: RUOLO DEL GINECOLOGO – Romana Prosperi Porta, Elise Chapin, Maria Grazia Porpora, Giuseppe Canzone

In Italia, sebbene la % di madri che allattano stia aumentando secondo i dati ISTAT riferiti al 2013, ancora tali % sono lontane dallo standard richiesto dall’OMS. Il mancato allattamento raramente è riconosciuto come un possibile effetto della medicalizzazione della nascita ma piuttosto come una decisione materna. Il ginecologo, in team con gli altri operatori sanitari del percorso nascita uniformemente formati e rispettosi della diade madre-bambino, può realmente contribuire a promuovere l’allattamento materno…

 


VOGLIO UN FIGLIO. FORSE – Tiziana Valpiana,  Noi Donne, 29 ottobre 2015

“Trenta anni fa venivano da noi donne consapevoli dei propri bisogni e del loro corpo, spesso erano politicizzate o femministe, e avevano scelto di cercare un’alternativa sulle modalità con cui vivere il parto e la maternità. Pian piano la platea si è allargata e hanno cominciato a venire donne diverse tra loro per cultura e provenienza sociale. Questo ha reso il nostro lavoro più difficile, abbiamo anche dovuto riprendere temi e concetti che pensavamo scontati e lo abbiamo ritenuto un fatto positivo”. E adesso?…

 


IL PENSIERO E IL METODO DI MARIA MONTESSORI DA SEMPRE CONTAMINANO L’IMPIANTO CULTURALE E PEDAGOGICO DEL MELOGRANO – Tiziana Valpiana,  relazione al Convegno: Montessori, perché no? Un approccio scientifico dalla parte dei bambini – maggio 2013

..Quando nell’81 ho fondato insieme ad altre donne/mamme/operatrici sociali l’Associazione “Il Melograno”, la frase-guida scelta era QUANDO NASCE UN BAMBINO, NASCE ANCHE UNA MADRE a significare che, come un feto diviene persona attraverso trasformazioni che richiedono rispetto, anche divenire madre non è né automatismo, né solo istinto, ma che madri si diventa piano piano attraverso….


 

MATERNITA’ E FEMMINISMO – Marzia Bisognin, Benvenuto tra noi, Rivista Gli Asini n. 12-13 10/2012-01/2013

..Ho letto alcuni giorni fa su facebook il post di una giovane donna che più o meno diceva così: le madri scelgono sempre la qualità, è la loro natura, e il femminismo anni Settanta ha perso. Ho vissuto quella memorabile stagione, pur se come una sorellina minore che si è trovata il solco già aperto davanti. Ricordo con tenerezza quando passavamo i pomeriggi, armate di speculum, pila e specchio, a scoprire l’aspetto dei nostri genitali e come eravamo fatte dentro…


RASSEGNA BIBLIOGRAFICA 1/2012 – GENITORIALITÀ E NASCITA – Raffaella Scalisi – Centro Nazionale di Documentazione e Analisi per l’Infazia e l’Adolescenza

Come sono cambiati, negli anni, i servizi di accoglienza e assistenza al parto? Come si è evoluta l’attenzione sociale e culturale all’evento nascita? Ce lo racconta Raffaella Scalisi, psicologa, fondatrice e attuale responsabile dell’associazione Il melograno, Centro informazione maternità e nascita di Roma

 


I DIRITTI DEL NEONATO – scritto da Il Melograno di Roma

Diritto a nascere in un ambiente caldo, intimo e rispettoso, con un’assistenza al parto personalizzata, che asseconda la fisiologia e prevede solo pratiche ostetriche di comprovata necessità ed efficacia, con operatori che rispettano le scelte informate e consapevoli della mamma, la sostengono e valorizzano le sue competenze…

 


NON VORREMMO PIU’ - scritto da Il Melograno di Roma

LEGGERE NELLE STATISTICHE CHE
· la nascita di un figlio aumenta lo stato di povertà ed esclusione sociale delle famiglie, soprattutto al sud
· la maternità è la prima causa di abbandono del lavoro per le donne
· sono in aumento le depressioni post-partum

 


 PRESENTAZIONE “IL VILLAGGIO CHE ESISTE” – CONVEGNO ANDRIA 2012 – ECOLOGIA E NASCITA

Se “per allevare un bambino ci vuole un intero villaggio” il Melograno rappresenta un villaggio completo e competente!
In questa presentazione vengono illustrati i servizi e le caratteristiche che fanno del Melograno un vero e proprio punto di riferimento per tutte le donne e uomini che stanno affrontando la loro avventura genitoriale

 


LA MAMMA-AMICA: UNA DELLE IATTURE DEI NOSTRI TEMPI ­- Tiziana Valpiana – Marea, Tutto su mia madre, maggio 2011

Non ho avuto una mammamica; non ho voluto essere mammamica. Eppure tra le madri delle coetanee, mentre crescevo, e tra quelle che sento raccontare, la mia è stata senz’altro una mamma aperta e ‘moderna’, una donna che ha fatto dell’espansività e della convivialità le cifre del proprio essere..

 


UN PERCORSO BIOGRAFICO: DA FIGLIA A MADRE, A MADRE DELLE MADRI - Tiziana Valpiana – Marea, Tutto su mia madre, maggio 2011

Non ricordo quando ho deciso di “fare della mia biologia il mio lavoro”, ma fin da giovanissima, nella stagione di consultori, divorzio, processi per stupro, contraccezione e aborto, ho sentito che mi sarei occupata anche professionalmente di seguire i cicli del mio corpo di donna e del mutare, con essi, della mia mente…

 


IBU ROBIN LIM: LA NASCITA DEI BAMBINI, LA RINASCITA DEI LUOGHI - Alessia Moretti, L’Aquila 7 luglio 2011

L’Aquila, 7 lug 2011 – Una donna coraggiosa ieri ha voluto portare la sua testimonianza a L’Aquila. “Ibu” (madre) Robin Lim, ospite della Festa democratica della cultura, è un’ostetrica e poetessa di 49 anni, vive a Bali ma, dopo lo tsunami del 2004 a Sumatra, è stata lei a portare i primi soccorsi ad Aceh, alle donne che stavano per partorire, alle madri, ai bambini, ma anche a tutti coloro che ne avessero bisogno…

 


L’INNO ALLA VITA DI ‘MAMMA’ ROBIN – Roberto Moranduzzo, Trento 17 luglio 2011

A Trento Ibu Robin Lim, Premio Langer 2006, ostetrica indonesiana, ambientalista e poetessa, che promuove l’impegno delle donne “per le donne” e per una maternità serena…

 


LA NASCITA E L’ACCOGLIENZA DELLE NUOVE GENERAZIONI – Raffaella Scalisi, Relazione introduttiva al 4° Gruppo di lavoro della Conferenza Nazionale sull’Infanzia e l’Adolescenza, svolta a Napoli il 18, 19, 20 novembre 2009

Ho scelto di dare il mio contributo alla formulazione del Piano Nazionale di azione per l’infanzia e l’adolescenza proprio all’interno di questo gruppo sul Patto intergenerazionale, per due motivi interconnessi tra loro e che guideranno questa mia introduzione:
1. la necessità di un riconoscimento esplicito da parte dell’intera comunità sociale del valore della maternità e della genitorialità
2. l’invisibilità dei neonati, dei bambini piccolissimi, non riconosciuti nei loro specifici bisogni e poco considerati come soggetti di diritti…

 


NASCITA, BENE COMUNE - a cura di Tiziana Valpiana, 9 aprile 2009

Quando una madre compie un gesto estremo sul proprio bambino ci troviamo di fronte a un  dolore che ci lascia senza respiro e stentiamo a comprendere…